Fecal Matter Demo; il grande quesito

Home Forum Forum nirvanaitalia.it Fecal Matter Demo; il grande quesito

  • Questo topic ha 1 risposta, 7 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 6 anni fa da Kurt74.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 25 totali)
  • Autore
    Post
  • #3416
    Anonimo
    Ospite

    Chi ha pubblicato il Fecal Matter Demo in rete tanti anni fa?
    Il soggetto che lo ha pubblicato, come ne è entrato in possesso?
    Il soggetto che ha pubblicato il demo in rete detiene il nastro oppure detiene semplicemente la digitalizzazioni fatta dal detentore del nastro?

    #44375
    Kurt74
    Amministratore del forum

    È ufficialmente riconosciuto come originale ?
    Se ricordo feci un confronto con l’unico brano ufficialmente pubblicato ed era diverso. Ma potrei essere io ad aver scaricato un fake

    #44393
    annie
    Partecipante

    Bella domanda. Un altro mistero questo, di fake ne girano parecchi…

    #44386
    1987-1994
    Partecipante

    se non ricordo male,Dale Crover permise ad un amico di copiare la cassetta del demo.
    Poi,l’amico a sua volta l’ha diffuso su Internet..

    #44377
    Rixx
    Partecipante

    Ehm…gente,mettetevi in testa che certi “misteri” non potranno MAI venire alla luce. E’ già tanto che si sappia (fin troppo) dell’amico a cui Crover aveva passato la copia. Copia che poi lui ha detto di aver distrutto,perché era stufo di ricevere tutte quelle inutili richieste da parte di sconosciuti. Quindi non è stato lui a diffonderla in rete,anche perché Dale gli aveva chiaramente detto che gli avrebbe fatto il culo nero se solo ci avesse provato.
    Io qualcosina avevo scoperto in merito alla diffusione del nastro,ma non posso nè voglio dire nulla (in primis perché non ho conferme “ufficiali”,ho solo raccolto qualche voce di corridoio più o meno attendibile). Non sarebbe giusto nei confronti della privacy richiesta da chi aveva messo in giro la registrazione (che non è fake – anzi, Spank Thru su Sliver dimostra ancora di più che il nastro circolato è autentico,tanto più che nella versione ufficiale è stata tagliata una parte che è invece presente su quella diffusa tra i collezionisti).
    Ma poi,anche a sapere la storia sul leak parziale del FMD,cosa cambierebbe a noi? Pensate forse che il conoscere certi particolari possa convincere chi ha il nastro a diffonderlo integralmente? Spiacente,ma non funziona così. Otterreste anzi l’effetto opposto.
    Quel che dico io riguardo quel leak da quella sorgente è che possiamo considerarci fortunati di aver ottenuto almeno quelle clip e quelle canzoni integrali.
    E che altro,da quella persona (che è generica- non mi sto riferendo necessariamente al succitato amico di Crover) ,non verrà portato alla luce.
    Cosa fare,dunque? Niente,bisogna solo aver pazienza ed attendere che un’altra copia rispunti fuori. Non è cosa impossibile.
    E inoltre dovete tenere in considerazione l’ovvio: Illiteracy Will Prevail (il demo integrale) FA PARTE del lotto di nastri digitalizzati da Brett Morgen (difatti un brevissimo pezzettino,nel film,lo si sente) e quindi non è escludibile che farà parte della soundtrack di prossima uscita.

    Di una sola cosa dovete preoccuparvi: dei fake in vendita su ebay. C’è un tale,un americano,che nel corso degli anni sta mettendo in vendita (a cifre folli) false copie su cassetta del FMD. Le riproduce sfruttando la foto della copertina del demo,copiandole su vecchie cassette anni ’80 e creando copertine che sembrano usurate dall’incuria. Niente di più falso e l’importante è starne alla larga! Se e quando una vera copia,integrale ed autentica verrà scovata,state certi che verrà fatta circolare.
    Ma fino a quel momento è meglio non compiere passi più lunghi della gamba: non buttate soldi e non fatevi domande che non potranno avere risposta.

    #44383
    Sappy
    Moderatore

    Rixx – 1/5/2015 14:27

    Ehm…gente,mettetevi in testa che certi “misteri” non potranno MAI venire alla luce. E’ già tanto che si sappia (fin troppo) dell’amico a cui Crover aveva passato la copia. Copia che poi lui ha detto di aver distrutto,perché era stufo di ricevere tutte quelle inutili richieste da parte di sconosciuti. Quindi non è stato lui a diffonderla in rete,anche perché Dale gli aveva chiaramente detto che gli avrebbe fatto il culo nero se solo ci avesse provato.

    Sul fatto che certi misteri non potranno MAI venire alla luce mi permetto di dissentire
    ico02

    #44378
    Rixx
    Partecipante

    Vedi,Sappy,queste sono cose che non possono essere discusse pubblicamente. Un conto è trovarci al bar a cazzeggiare – e in tal caso potrei anche dirti qualcosa. Un conto è parlarne su un forum che possono leggere tutti,senza nemmeno avere una comprovata verità in tasca. C’è un motivo se neppure quelli di LN ne hanno mai parlato,non credi? E poi sono passati 9 anni dal primo leak su myspace. E 8 anni dal torrent con le sorgenti non open mic. Se da allora non si è aggiunto nulla è perché non c’è nulla da aggiungere. E’ dal 2007 che si continua a cercare un’altra sorgente più completa,e ancora non ci si è arresi.

    Devi tener conto inoltre di un’altra cosa importante: da che mondo e mondo,discutere di un leak su un forum pubblico NON SI E’ MAI FATTO. Non dimenticare che non stiamo parlando di registrazioni sconosciute di un musicista qualsiasi,ma delle prime incisioni dell’ultima grande rockstar della storia. Roba che può valere niente come può valere migliaia e migliaia di dollari. Materiale che è stato posto sotto copyright dagli interessati e che non è detto possa venire pubblicato in futuro.
    Per cui non si può discutere a cuor leggero di tale persona che lo avrebbe trovato da tale altra persona,facendo nomi,citando luoghi e situazioni private,ecc. Perchè queste persone non hanno NESSUN diritto di fare NULLA con quei nastri,che non sia ascoltarseli a casa. E se li fanno uscire e si viene a sapere il loro nome,per loro saranno uccelli per diabetici. La sai la storia sul leak di YKYR del 2002,no? Lo sai che il ragazzo che l’aveva messa online è stato rintracciato e minacciato dagli avvocati della casa discografica? Capisci quindi che di certe cose è meglio non parlarne?
    Tutto questo al fan non è mai importato e non deve importare. L’unica cosa importante è che la registrazione veda prima o poi la luce del sole nella sua integrità,punto. Solo questo.

    #44384
    Sappy
    Moderatore

    Rixx – 2/5/2015 14:10

    Vedi,Sappy,queste sono cose che non possono essere discusse pubblicamente. Un conto è trovarci al bar a cazzeggiare – e in tal caso potrei anche dirti qualcosa. Un conto è parlarne su un forum che possono leggere tutti,senza nemmeno avere una comprovata verità in tasca. C’è un motivo se neppure quelli di LN ne hanno mai parlato,non credi? E poi sono passati 9 anni dal primo leak su myspace. E 8 anni dal torrent con le sorgenti non open mic. Se da allora non si è aggiunto nulla è perché non c’è nulla da aggiungere. E’ dal 2007 che si continua a cercare un’altra sorgente più completa,e ancora non ci si è arresi.

    Devi tener conto inoltre di un’altra cosa importante: da che mondo e mondo,discutere di un leak su un forum pubblico NON SI E’ MAI FATTO. Non dimenticare che non stiamo parlando di registrazioni sconosciute di un musicista qualsiasi,ma delle prime incisioni dell’ultima grande rockstar della storia. Roba che può valere niente come può valere migliaia e migliaia di dollari. Materiale che è stato posto sotto copyright dagli interessati e che non è detto possa venire pubblicato in futuro.
    Per cui non si può discutere a cuor leggero di tale persona che lo avrebbe trovato da tale altra persona,facendo nomi,citando luoghi e situazioni private,ecc. Perchè queste persone non hanno NESSUN diritto di fare NULLA con quei nastri,che non sia ascoltarseli a casa. E se li fanno uscire e si viene a sapere il loro nome,per loro saranno uccelli per diabetici. La sai la storia sul leak di YKYR del 2002,no? Lo sai che il ragazzo che l’aveva messa online è stato rintracciato e minacciato dagli avvocati della casa discografica? Capisci quindi che di certe cose è meglio non parlarne?
    Tutto questo al fan non è mai importato e non deve importare. L’unica cosa importante è che la registrazione veda prima o poi la luce del sole nella sua integrità,punto. Solo questo.

    il tuo discorso non fa una piega ico02

    #44394
    annie
    Partecipante

    Ultima grande rockstar della storia ?? Chi Cobain ??? 😮

    #44379
    Rixx
    Partecipante

    annie – 2/5/2015 14:36

    Ultima grande rockstar della storia ?? Chi Cobain ??? 😮

    Ammetto di essermi fatto prendere la mano ico03 … ma questa è più o meno l’opinione generale dei giornalisti che provengono da quella generazione (e dalla successiva). Se pensiamo alla “rockstar” per come il concetto era legato allo scorso secolo, Kurt è stato davvero l’ultima rockstar (quella più influente,perlomeno) del ‘900. E quanto accaduto dal 2000 in poi non è minimamente paragonabile,per impatto,all’onda che ha provocato la morte di Kurt,o ancor prima l’impatto culturale che ha avuto Nevermind sul mondo musicale e sul mercato discografico.
    Ci sono state altre morti celebri dopo Kurt (penso ad esempio al tizio degli INXS morto nel ’97) ,ci sono stati altri fenomeni nel panorama pop,il mondo è andato avanti,ma è innegabile che da quando internet ha preso piede non ci sia stata più la possibilità di scoprire qualcuno che possa fare quello che era riuscito a fare Kurt con i Nirvana. Prima non eravamo globalizzati,adesso lo siamo. La rete ha distrutto il mercato discografico e così facendo ha distrutto anche la possibilità di nuove opportunità. Al punto che adesso le “nuove star” sono scoperte e lanciate dai talent show,dio ce ne scampi!! E’ tutto cambiato e nulla potrà mai essere come prima. Perché tutto è stato già fatto,già scritto. Il Rock ha 60 anni di storia sul groppone e non si può reinventare. I Nirvana,a ben guardare,non hanno rinnovato nulla: belle canzoni che si imprimono a memoria grazie ad una produzione levigata e alla semplicità – leader biondo,bello e tormentato- distruzione degli strumenti (non lo facevano gli Who 20 anni prima?) – storie di droga e gossip- ecc .. E’ come se i Nirvana avessero riproposto il solito cliché per l’ultima volta prima che diventasse talmente ripetitivo da non fare più notizia. Mica per niente,gli eccessi del coglione dei Babyshambles (oh,manco mi ricordo come si chiama!) se li bevevano solo i quotidiani inglesi,mentre al resto del mondo non è mai importato più di tanto. Persino la morte della Whinehouse non ha avuto lo stesso impatto mediatico ed emozionale. Essendo un evento capitato nell’era di internet,il giorno dopo tutti se n’erano già dimenticati,presi dalla successiva notizia.

    Mi piacerebbe sapere il tuo punto di vista,Annie! Secondo te,chi è stata l’ultima grande rockstar e perché? (ti dico subito che Micheal Jackson non vale,lui è venuto prima e comunque quanto ha fatto dopo non ha mai avuto la stessa influenza dei suoi lavori degli anni ’80) .

    #44395
    annie
    Partecipante

    Musicalmente, di rock parlando, non sono preparatissima, perché da 20 anni a questa parte ho seguito un po’ di tutto, mi sono interessata anche alla musica italiana e alla musica classica. Ho ascoltato di tutto un po’, e letto anche di tutto, non mi sono focalizzata su un artista in particolare, quindi non saprei…. D’impulso ti direi gli U2, ma potresti dirmi che ancora sono vivi e fanno concerti. I Rolling Stones? Sono vivi pure loro! Che ti dico allora? Potrei dirti tranquillamente i Pink Floyd, il cui ultimo disco uscì esattamente il 5 aprile 1994 (che coincidenza, no?), poiché personalmente non considero Endless River un disco di inediti, ma un insieme di pezzi aanzati dal disco precedente. Ora i Pink non ci sono Più, c’e’un Gilmour solista e un Waters che ha portato in giro per il mondo il suo capolavoro The Wall, che non è un semplice concerto, ma uno spettacolo superbo di luci, canzoni, musica, filmati, animazioni che lascia senza fiato. Ma forse i Pink non incarnano il concetto di rockstar, nel senso proprio della parola…..

    #44376
    Kurt74
    Amministratore del forum

    tutti inomi che hai detto sono senz’altro rockstar ma precedenti, nel senso che la loro “rockstaraggine” era stata consacrata negli anni precedenti. Se anche ancora oggi suonano facendo mente locale vedrai che i Rolling stone li si ricorda per satisfaction (cavolo se la lottavano con i Beatles, figurati) mentre i PinkFloid di certo per The Wall (finire anni 70). Gli U2 ? subito ti salta alla mente Sunday Bloody Sunday e siamo ad inizio anni 80.

    Come vedi se prendi come punto di riferimento il momento della consacrazione, che per i Nirvana e’ avvenuto con Smells nel 91, concordo con Rixx, Cobain e’ l’ultima rockstar del mondo classico e del mondo moderno ancora non se ne sono visti (se per classico e moderno intendiamo pre/post internet che e’ la vera rivoluzione successiva a quella industriale)

    Potremmo discutere di chi sia in lizza, se ad esempio il cantante dei Muse fosse morto dopo “l’album dei diapason” avrebbe avuto una possibilita’, ma con gli album successivi, specialmente post absolution, si sono autodistrutti. Altri ? Non saprei proprio.

    Nel piccolo dell’Italia ad esempio un Caparezza morto oggi, magari sul palco, potrebbe diventare un icona, pero’ sul palco in diretta deve morire 🙂
    (mi permetto di scherzarci perche’ lui stesso lo fa in una sua canzone “… mamma, quanti dischi venderanno se mi spengo! ” )
    https://www.youtube.com/watch?v=NHYLqjNAjLM

    #44380
    Rixx
    Partecipante

    Esatto,Kurt74 l’ha detta giusta. Di rockstar “nuove”,venute dopo Cobain e che abbiano avuto un tale impatto,non ce ne sono state.
    Amy Whinehouse,per esempio,ha calcato situazioni già viste in precedenza: talento,successo,alcolismo,droga,eccessi,morte. La sua tragica fine ha avuto impatto,ma lo reputo minore,come quando era morto Jeff Buckley: un pò di presa ammale generale,ma nulla che facesse per così dire “fermare il mondo per un attimo”. Nulla che ispirasse migliaia di giovani a ritrovarsi ad una veglia pubblica. Nulla che ne ispirasse altri tanto -purtroppo- da seguirne l’esempio. Nessuno si è buttato nel fiume per imitare Buckley,e nessuno si è autodistrutto come aveva fatto la Whinehouse (a parte gli alcolizzati cronici…) ma molti si sono sparati per imitare Kurt. E questo vuol dire molto.
    Dal ’94 in poi sono accadute molte cose: l’esplosione del Brit Pop, il revival del punk,l’affermazione del crossover prima e l’arrivo del Nu Metal dopo,le boyband e le girlband,una progressiva diminuzione di decibel in favore di ingressi melodici maggiormente fruibili alla radio (il successo dei vari Corrs,Cranberries,Skunk Anansie e via discorrendo) ,e ancora l’affermazione del fenomeno emo (forse l’ultimo grande trend giovanile,che però ha avuto la colpa di affermarsi in piena era web 2.0 e quindi ritenuto annacquato) .Eppure,tutto questo non è stato sufficiente per trovare qualcun altro che per varie ragioni venga indicato come “portavoce di una generazione” e accettato da tutti per questo motivo.

    Nemmeno i grandi del ‘900,che ormai ci stanno lasciando uno dopo l’altro,con le loro morti sono riusciti ad avere un impatto tale a quello della morte di Kurt.
    Perché un tale impatto è stato talmente doloroso che non può essere dimenticato/superato. Non finché la nostra generazione continuerà ad avere quella fiammella accesa dentro di noi.

    #44387
    1987-1994
    Partecipante

    Concordo,i nirvana sono stati l’ultimo grande gruppo.
    Certo però che se Trent Reznor o Thom Yorke morivano alla fine dei 90′,secondo me, sarebbero delle icone come Kurt.
    Jeff Buckley purtroppo ha fatto solo un disco,in vita non ha raggiunto lo stesso successo di Kurt.
    Magari se avesse fatto 3 o 4 album..
    In ogni modo Kurt e Jeff Buckley hanno in comune lo sciacallaggio discografico postumo.

    #44381
    Rixx
    Partecipante

    C’è da sottolineare una cosa: Kurt non ebbe un forte impatto mediatico e culturale solo da morto. Lo ebbe da vivo col successo di Nevermind. E anche se questo disco ha venduto meno copie di Dookie dei Green Day o Smash degli Offspring,i Nirvana restano di impatto maggiore perché venuti prima e di fatto hanno sdoganato l’underground nel mainstream. Non per niente fu consacrato come “portavoce di una generazione” (cosa che non è toccata a nessuno venuto dopo di lui).
    Per cui boh,non sarei poi così sicuro che Reznor o Yorke sarebbero riusciti ad arrivare più in alto.
    Forse oggi l’ultima vera,grande rockstar è Marylin Manson (e mi gratto le balle mentre scrivo il nome). L’unico che in qualche modo riuscì a creare una rottura negli anni ’90. Forse.

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 25 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.