Per chi non li ha mai visti….

Home Forum Forum nirvanaitalia.it Per chi non li ha mai visti….

  • Questo topic ha 1 risposta, 4 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 7 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Post
  • #2418
    Anonimo
    Ospite
    #27709
    Anonimo
    Ospite

    Io ho visto i Nevermind italiani, valo lo stesso? ico08
    Però il cantante che prova a rifare Kurt è quasi risibile (non solo dal punto di vista estetico, intendo, ma da quello vocale). Ammetto, però, che l’idea di una coverband dei Nirvana m’ha sempre fatto un effetto strano e forse il mio giudizio è inficiato da questo pregiudizio.

    #27713
    Thebeatter
    Moderatore

    Le tribute band si propongono come cloni dell’originale. Quindi per forza devono fare il verso a Cobain, e possono e a volte devono risultare una carnevalata. Secondo me sono bravi e hanno curato molto i dettagli…. vestiti… strumenti… palco… ecc

    #27712
    cech84
    Partecipante

    MMMM….

    “Mirko voglio fare concerti all’aperto quest’estate nel mio locale, ho già chiamato vari gruppetti…ne conosci altri??”

    CERRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRTOOOOOOO!!!! ico03

    impresa impossibile…però me le sogno di notte certe cose!!

    Mi riferisco alle coverband italiane dei nirvana logicamente ico08

    #27711
    Kurt74
    Amministratore del forum

    ci alleniamo singolòarmente e facciamo prove via web, con adsl performanti si potrebbe inviare in real time i segnali di ognuno nelle cuffie, cosi’ io a casa mia suono la batteria ed invio il segnale a gli altri, steve suona il basso e lo invia agli altri ecc.

    quando poi ci sono concerti si parte e si va ico01

    #27710
    Anonimo
    Ospite

    thebeatter – 8/2/2009 5:46 PM

    Le tribute band si propongono come cloni dell’originale. Quindi per forza devono fare il verso a Cobain, e possono e a volte devono risultare una carnevalata. Secondo me sono bravi e hanno curato molto i dettagli…. vestiti… strumenti… palco… ecc

    Bè, non è del tutto vero. Si può riproporre un gruppo senza necessariamente mettere su un fenomeno da baraccone. Ti prendo come esempio i The Musical Box, per restare in ambito di coverband note a livello internazionale.
    Credo che, nel momento in cui si decida di riproporre il repertorio di un gruppo dai caretteri molto forti o riconoscibili, la via migliore da intraprendere non sia quella di imitare pedissequamente il modello (perché tanto non ci si riuscirà mai), ma tentare una riproposizione “neutra”, per così dire.
    Per quanto riguarda i dettagli del suono ti do ragione, quelli sono molto curati, almento per quanto myspace permette di ascoltare ico02

Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.