Proiezione concerto di Roma e disquisizioni Bootleg

Home Forum Forum nirvanaitalia.it Proiezione concerto di Roma e disquisizioni Bootleg

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 59 totali)
  • Autore
    Post
  • #12987
    Maury82
    Partecipante

    Non penso che 40milioni di lire erano pochi nel 94

    #12952
    Kurt74
    Amministratore del forum

    40 miseri milioni di lire ? anche se era il 94 io penso fossero pochissimi. io nemmeno avrei accettato.
    Secondo me quando si ha una cosa del genere, legata ad un nome mitico come quello dei nirvana e di Kurt Cobain, l’unico tuo pensiero e’ quello di fare il colpaccio e’ sistemarti per tutta la vita, il che vuol dire 1 miliardo di Lire nel 94 oppure un milione di euro oggi.

    #12947
    Anonimo
    Ospite

    non tutti hanno l’animo del commerciante! ico03 penso che questa idea stia andando in fumo…

    #12977
    libero
    Partecipante

    Maury82 – 8/4/2006 12:55 PM

    Non penso che 40milioni di lire erano pochi nel 94

    Cerrrrrrto.Ma stiamo parlando sempre un concerto AMATORIALE il quale magari l´audio e la qualitä d´immagine possono essere pessimi………forse pessimi no….ma che valga la pena di firmare un assegnino da 40 milioni di lire(bastardo l´euro di adesso)mi sembra eccessivo.
    Io mi piglierei quei soldi innanzitutto,poi rimarranno sempre tutte le riconoscenze che ti potranno dare(cazzo un filmato INEDITO E´ SEMPRE UN FILMATO INEDITO) e vedere poi che farne di quel filmatino………………..vogliamo dirla tutta…?Finirä tutto in rete in download ipergatticus!!!!!

    #12988
    Maury82
    Partecipante

    il problema è un ‘altro: lui ha preferito tenersi il video piuttosto che avere incassato un assegno di 40 milioni di lire

    1 miliardo di lire mi sembra un po eccessivo per il semplice fatto che la Geffen possiede si e no il 90% di video dei concerti dei nirvana sia professionali sia amatoriali

    E se ci fai caso la Geffen in 12 anni (dopo che kurt è morto) ha messo in commercio solo 2 video LTSO e WTLO (che non sono neanche concerti interi)

    E con tutta la pirateria che esiste non penso che faranno uscire moltissimi video

    Io posso capire che il possessore del video abbia rifiutato i soldi anche perchè è un noto dj romano..quindi penso che i soldi non gli manchino

    Se invece il video lo possedevo io, che non ho un cazzo di soldi, avrei fatto una copia del video, e avrei accettato quell’assegno

    #12964
    Little_Steven
    Partecipante

    Maury82 – 9/4/2006 11:10 PM
    E con tutta la pirateria che esiste non penso che faranno uscire moltissimi video

    Io sono un grande fan di Bruce Springsteen. Springsteen è uno degli artisti più bootlegato della storia. Si trovano molto facilmente concerti storici (tipo quello a New York la notte di capodanno del 1980, oppure il Live at Winterland nel 1978) sia audio che video e la maggior parte ad una qualità audio/video molto elevata. Se la Sony decidesse di pubblicare qualcuno di questo concerto ufficialmente, ti posso assicurare che i fan di Springsteen lo compreranno. E sarà così anche per i fan dei nirvana.

    #12989
    Maury82
    Partecipante

    Se la Geffen pubblicasse qualche dvd lo comprerei sicuramente, anche se dubito che la Geffen vorra fare uscire ancora qualcosa di ufficiale…basta che vai su qualche programma P2P e puoi scaricarti WTLO (tutti i 3 cd+dvd)…Ovviamente la Geffen si aspettava molto da questa vendita ma grazie alla pirateria non hanno venduto come si aspettavano

    Chi conosce i Nirvana (e io si puo dire che da quasi 4 anni sono nel giro dei collezionisti) sa che in giro ci sono un casino di Bootleg audio/video non ufficiali…Gli stessi dvd non ufficiali che trovi dei nirvana in qualche negozio alla cifra di 20-25euro sono gli stessi dvd che sono stati creati dai Fan, non da qualche casa produttrice sconosciuta….In pratica qualcuno prende questi dvd creati dai fan e li mette in vendita a una cifra pazzesca…Gli stessi audio bootleg sono creati da fan, non da case produttrici
    Quindi state alla larga da questi venditori di bootleg e ricordo che i fan che creano dvd o audio bootleg non prendono soldi

    Libero lo sa di cosa sto parlando (hei Libero i dvd te li ho gia fatti da 3 settimane!!)

    #12953
    Kurt74
    Amministratore del forum

    Tutto vero quello che dici, ma ricordiamo che ci sono anche bootleg tra virgolette “originali”, cioe’ prodottin da case discografiche.
    E’ logico che un collezionista punta su quelli e non sui falsi masterizzati.
    Se guardate nella mia collezione ne ho alcuni, e sono originali: https://www.nirvanaitalia.it/CDLELLO.HTM

    #12990
    Maury82
    Partecipante

    allora mi dispiace dirtelo ma tu dei nirvana non hai nessun bootleg “ufficiale”
    il materiale che tu possiedi dei nirvana non ha niente di ufficiale (oltre ai cd della Geffen-subpop)

    Forse non mi sono spiegato bene e ti faccio un esempio

    tu possiedi la vhs del 24.2.94 (bè quel concerto è un video amatoriale ripreso da un ragazzo che per fortna sua la security e la polizia non lo ha sgamato con la videocamera altrimenti gliel’ avrebbero sequestrata)
    Bè questo video esiste anche in dvd in ottima qualità…questo dvd è stato crato da F.O. (sono le iniziali del tipo)
    il problema qual’è: che io scambiando con i collezionisti ho un dvdr della verbatim, se invece tu lo trovi in negozio e lo vuoi comprare lo paghi 20-25 euro e sembrera un dvd originale perchè avra la coperina e la serigrafia sul dvd.
    F.O. che ha creato questo dvd non avra ottenuto manco un centesimo, anzi ci ha rimesso, mentre il tipo che ha ottenuto questo dvd e lo metterà in vendita si sara fatto un bel po di soldi alle spalle di F.O. che ha creato il dvd

    Lo stesso vale per i bootleg audio
    Qualcuno va al concerto con il registratore, quando sta per iniziare schiaccia REC e il gioco è fatto
    Poi ci sono quelli che pagano per avere la copia della cassetta, creano il cd e lo scambiano con i collezionisti, senza guadagnarci un centesimo, qualcuno riesce a trovare il cd creato vende un po di copie con la copertina del cd e la serigrafia sul cd e il gioco è fatto

    #12965
    Little_Steven
    Partecipante

    Eh no caro Maury, qui ti sbagli tu. Ci sono vere e proprie case discografiche che mettono sul mercato (adesso è molto difficile trovarli, ma anni fa si trovavano un po’ in tutti i negozi) le registrazioni dei concerti. Io comprai un bootleg del boss del concerto a Milano del 1992. Lo pagai 80.000 lire (triplo cd). Questa è una cosa che io non ammetto. All’epoca ero un ragazzino, non ero ancora entrato nel mondo degli scambi e l’idea di avere un boot di Bruce mi affascinava. Ma adesso non spenderei 80 euro per un cd di cui non si sa com’è la qualità e si può facilmente scambiare tra fans. Di solito i boot di Bruce hanno una qualità audio buona, talvolta ottima dato che le registrazioni sono prese da Mixer o addirittura dalla radio (ma anche le registrazioni col semplice registratore sono ottime a volte). La “Crystal Cat” mette in vendita bootlegs di Springsteen dalla qualità audio molto buona. Lessi sul forum che un ragazzo ad un concerto conobbe il signor “Cat”. Disse che aveva una vera e propria sala d’incisione addosso 🙂 Adesso si limita a comprare le registrazioni degli altri e ripulire il sound (e pare proprio che lo ripulisca alla perfezione).

    Poi c’è un altro fatto: quando prima ho detto che i fans di Bruce o dei Nirvana compreranno un dvd/cd di un concerto pubblicato dalla Geffen, mi riferivo ad un concerto registrato professionalmente. Non intendevo mica un concerto preso pari pari da un bootleg. Che vadano a farsi fottere se pubblicano un concerto già disponibile su boot.

    #12991
    Maury82
    Partecipante

    Little_Steven – 11/4/2006 9:13 PM

    Eh no caro Maury, qui ti sbagli tu. Ci sono vere e proprie case discografiche che mettono sul mercato (adesso è molto difficile trovarli, ma anni fa si trovavano un po’ in tutti i negozi) le registrazioni dei concerti. Io comprai un bootleg del boss del concerto a Milano del 1992. Lo pagai 80.000 lire (triplo cd). Questa è una cosa che io non ammetto. All’epoca ero un ragazzino, non ero ancora entrato nel mondo degli scambi e l’idea di avere un boot di Bruce mi affascinava. Ma adesso non spenderei 80 euro per un cd di cui non si sa com’è la qualità e si può facilmente scambiare tra fans. Di solito i boot di Bruce hanno una qualità audio buona, talvolta ottima dato che le registrazioni sono prese da Mixer o addirittura dalla radio (ma anche le registrazioni col semplice registratore sono ottime a volte). La “Crystal Cat” mette in vendita bootlegs di Springsteen dalla qualità audio molto buona. Lessi sul forum che un ragazzo ad un concerto conobbe il signor “Cat”. Disse che aveva una vera e propria sala d’incisione addosso 🙂 Adesso si limita a comprare le registrazioni degli altri e ripulire il sound (e pare proprio che lo ripulisca alla perfezione).

    Poi c’è un altro fatto: quando prima ho detto che i fans di Bruce o dei Nirvana compreranno un dvd/cd di un concerto pubblicato dalla Geffen, mi riferivo ad un concerto registrato professionalmente. Non intendevo mica un concerto preso pari pari da un bootleg. Che vadano a farsi fottere se pubblicano un concerto già disponibile su boot.

    Sono pochissime le case discografiche che fanno qualcosa di loro spontanea iniziativa
    Quelle case discografiche si fanno soldi illegalmente
    Probabilmente uno che appartneneva alla casa discografica è entrato con il registratore e ha registarato il concerto o probabilmente un fan che aveva una copia di quel concerto tramite scambi ha proprio azzeccato la persona sbagliata e ha venduto la copia a uno che lavorava in quella casa discografica ed è nato il cd
    Un’altra cosa faccio un esempio il concerto dei Nirvana a Roma 94 che si trova in cd, è stato preso dalla radio che la passata subito dopo la morte di Cobain…qualcuno la registrato e si è creato il cd
    Lo stesso cd In Scope è stato preso dalla performance di MTV
    Ti ripeto la maggior parte delle volte non sono ragazzi che lavorano in quella piccola casa discografica che si fanno il culo, vanno al concerto e registrano sperando di non essere beccati, ma sono i fan

    P.S. Non esistono bootleg ufficiali dei Nirvana (un paio d’anni fa lessi che K. Cobain – C. Love nel 93 litigarono con il proprietario di un ngozio musicale perchè nella sezione dei Nirvana trovarono una decina di bootleg)

    #12978
    libero
    Partecipante

    Maury82 – 11/4/2006 4:40 PM

    Se la Geffen pubblicasse qualche dvd lo comprerei sicuramente, anche se dubito che la Geffen vorra fare uscire ancora qualcosa di ufficiale…basta che vai su qualche programma P2P e puoi scaricarti WTLO (tutti i 3 cd+dvd)…Ovviamente la Geffen si aspettava molto da questa vendita ma grazie alla pirateria non hanno venduto come si aspettavano

    Chi conosce i Nirvana (e io si puo dire che da quasi 4 anni sono nel giro dei collezionisti) sa che in giro ci sono un casino di Bootleg audio/video non ufficiali…Gli stessi dvd non ufficiali che trovi dei nirvana in qualche negozio alla cifra di 20-25euro sono gli stessi dvd che sono stati creati dai Fan, non da qualche casa produttrice sconosciuta….In pratica qualcuno prende questi dvd creati dai fan e li mette in vendita a una cifra pazzesca…Gli stessi audio bootleg sono creati da fan, non da case produttrici
    Quindi state alla larga da questi venditori di bootleg e ricordo che i fan che creano dvd o audio bootleg non prendono soldi

    Libero lo sa di cosa sto parlando (hei Libero i dvd te li ho gia fatti da 3 settimane!!)

    Quoto ogni lettere che ha digitato il nostro caro Maury…..
    Nel 1995 comprai una Vhs “the Last Concert” in copertina un’immagine simile alla copertina di In utero ma con sfondo rosso……………
    Udite udite………….QUARANTAMILALIRE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Purtoppo ormai si è giunti a questa piega,i venditori(abusivi)si fanno i soldi scaricando materiale audio video e poi ce li pioppano a noi incoscenti(allora io nn ero al corrente)di trovare le stesse cose in rete.
    Bè,in tutti i modi 10 annetti fà non esistevano(o forse si…non ricordo)sti “programmini”capaci di condividere giga di materiale audio video.

    Che dire,le altre cose è inutile che le ripeto,ma una cosa và ripetuta…eccome se va ripetuta!!!!
    Ma esistono i caratteri cubitali………………?????????????
    NON COMPRATE ASSOLUTAMENTE ALCUN MATERIALE PIRATA!

    Sapete cosa la geffen ha ufficializzato,quindi,se volete comprare buttate solo soldi…come avevo fatto io…..ma nn c’era nessuno ad avvisarmi però……..
    Speriamo che in Agosto cmq sia uscirà il Pro-Shot del Reading Festival 92…..

    ico03

    (Ehy Maury scusa nn volevo metterti fretta.ti contaterò! ico14 )

    See Ya! ico02

    #12966
    Little_Steven
    Partecipante

    Maury82 – 11/4/2006 11:20 PM
    Ti ripeto la maggior parte delle volte non sono ragazzi che lavorano in quella piccola casa discografica che si fanno il culo, vanno al concerto e registrano sperando di non essere beccati, ma sono i fan

    Mai affermato il contrario

    Maury82 – 11/4/2006 11:20 PM
    P.S. Non esistono bootleg ufficiali dei Nirvana (un paio d’anni fa lessi che K. Cobain – C. Love nel 93 litigarono con il proprietario di un ngozio musicale perchè nella sezione dei Nirvana trovarono una decina di bootleg)

    Se trovarono bootleg nella sezione Nirvana vuol dire che esistono. E poi Kurt74 ha detto che ne ha qualcuno. Ad ogni modo, voi sui Nirvana ne sapete molto più di me. Vi dico solo che i bootleg di Springsteen sono fatti da case discografiche.

    #12954
    Kurt74
    Amministratore del forum

    Mauri e libero semplicemente usano male la parola bootleg, probabilmente non si sono mai informati sul significato di questa parola, e quindi si e’ entrati in questa diatriba senza senso. Ecco cosa vuol dire Bootleg:


    Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
    Col termine bootleg si intende generalmente un prodotto editoriale – un libro, un disco, etc. – prodotto in violazione delle leggi sul copyright.
    Il termine è entrato nell’uso gergale italiano per indicare un disco prodotto, distribuito e commercializzato a fini di lucro senza l’autorizzazione dell’artista o del detentore dei diritti d’autore. Spesso tali dischi sono registrazioni abusive eseguite ai concerti usando microfoni nascosti.
    Il termine può riferirsi anche a prodotti di stampa in cui si fa un uso non autorizzato di loghi, disegni, personaggi di fumetti o a copie di anteprime di film catturate con videocamere nascoste durante le proiezioni.
    In inglese, la parola bootleg indica la gamba di uno stivale e, dall’abitudine di nascondervi piccoli oggetti per sottrarli da potenziali ispezioni, la parola è diventata un verbo ed un aggettivo usati per indicare rispettivamente l’azione del contrabbandare e l’oggetto contrabbandato (o, più raramente, rubato).



    Questo chiarisce tutto, almeno per me lo e’ sempre stato, all’inizio della definizione si mette bene in chiaro che quando si usa la parola BOOTLEG, parliamo di un prodotto EDITORIALE, e cioe’ che c’e’ una bella differenza di valore, per noi collezionisti, di In Scope con la copertina della Swindle, completa di VHS e CD, rispetto alla stessa registrazione ma presa e masterizzata su un dvd da un amico.
    E’ la stessa differenza che passa dal CD originale al CD masterizzato.
    Se vogliamo buttarla sul filosofico vi aspetto a braccia aperte 🙂

    #12992
    Maury82
    Partecipante

    x Little Steven
    Forse non mi sono spiegato
    e se non capisci cosi non so come dirtelo

    I Pearl Jam (per il tour 2001 credo) fecero dei bootleg ufficiali proprio per il semplice fatto che alcune case discografiche non prendessero soldi per cd non autorizzati
    Io adesso non so per Bruce Springsteen… Qual’ è la sua casa discografica?
    Se tu possiedi dei Bootleg di Bruce Springsteen che non sono della sua casa discografica vuol dire che sono cd non autorizzati da Bruce Springsteen

    X kurt 74
    Io non so quali siano le tue informazioni
    Su internet c’è un bel sito che chiarisce tutti i cd, dvd, ufficiali e non ufficiali dei Nirvana
    In Scope è un cd non ufficiale, non autorizzato dall’artista
    E ti dico di più per quanto riguarda i Nirvana
    Al mondo ci sono si e no 10 persone che cercano registrazioni dei Nirvana ed hanno un casino di contatti
    Loro riescono a surfacciare dei concerti Audio/video che non si conosce ancora l’esistenza. Bè ti posso assicurare che io da un certo Negozio di Torino (non faccio il Nome) ho trovato e comprato diversi bootleg non ufficiali di concerti con copertina e serigrafia sul cd e anche di case discografiche sconosciute….Bè che dire gli stessi bootleg non li hanno creati le case discografiche sconosciute ma li hanno creati quelle 10 persone di cui ti ho scritto sopra…C’è una piccola differenza: quella casa discografica si fa i soldi e quelle persone che si son fatte il culo per far surfacciare il concerto ci hanno rimesso

    Infatti tu hai capito che sono cd non autorizzati dall’artista e quindi “illegali” mentre Little Steven non l’ha capito (Speriamo che lo capisca)

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 59 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.